Trattativa doppia per Zirkzee: si è parlato anche del fratello Jordan

By Mario Labate -

Il Milan continua a lavorare per trovare l’intesa con l’entourage di Zirkzee. Una trattativa complessa in cui si è parlato anche del fratello minore di Joshua, il 18enne Jordan. 

Che il mercato sia questione di famiglia il Milan lo sa bene. Già in passato i rossoneri non sono stati nuovi a coinvolgere fratelli e familiari per finalizzare operazioni difficili. Ci fu il caso di Kakà, prelevato dal Brasile insieme al fratello minore Digao, Ma molto più recentemente una situazione analoga si è creata con il rinnovo di Donnarumma e l’arrivo in rossonero del fratello Antonio.

Non è dunque così anomalo che all’interno della trattativa tra la dirigenza rossonera e Kia Joorabchian, agente degli Zirkzee, sia uscito fuori anche il nome del fratellino di Joshua.

Il Milan prende due Zirkzee in un colpo solo

Secondo quanto appreso dalla nostra redazione le parti hanno dialogato anche sul possibile inserimento nell’operazione di Jordan Zirkzee. Il 18enne, fratello minore dell’attaccante del Bologna, andrà in scadenza di contratto con il Bayer Leverkusen il prossimo 30 giungo.

Non ci è chiaro chi delle due parti abbia inserito il nome di Jordan nell’operazione ma secondo quanto raccolto dalla nostra redazione potrebbe essere questa la mossa chiave per definire l’arrivo di Joshua in rossonero.

Jordan Zirkzee, olandese ma con passaporto nigeriano, è un classe 2005 di ruolo attaccante che nella passata stagione con la maglia del Leverkusen U19 ha totalizzato 6 gol e 3 assist in 21 presenze.

Perché prendere anche Jordan

Si tratterebbe ovviamente di un “acquisto facilitatore” per il Milan che preleverebbe Jordan a parametro zero per poi girarlo all’Under 23.

Un po’ come fatto con Donnarumma e Kakà in passato, la doppia operazione “familiare” darebbe l’opportunità al Diavolo di spalmare su due operazioni distinte ingaggio e commissioni rendendo l’acquisto del Zirkzee titolare più sostenibile.

A giovarne in primo luogo sarebbe l’aspetto finanziario legato al bilancio, dall’altro l’opera di convincimento iniziata con Joshua Zirkzee molti mesi fa. L’obiettivo dei rossoneri è infatti che la punta del Bologna possa fare ulteriori pressioni al proprio agente al fine di firmare per il Milan.

Il Diavolo infatti ha già raggiunto l’intesa con Bologna e giocatore ma deve ancora arrivare alla stretta di mano decisiva con Joorabchian. Avere l’intera famiglia Zirkzee dalla propria parte nella trattativa potrebbe fare solo che bene.

Al momento l’unica certezza è che se ne sia parlato, ma non è ancora chiaro se questa sarà un’opzione che il Milan prenderà in considerazione. Restiamo con le orecchie tese cercando di capire come si svilupperà la trattativa nei prossimi giorni.

Tags AC Milan
Seguici