Milan, il punto sull’attacco: ancora in pole per Zirkzee, piace Mikautadze

By Mario Labate -

Contrariamente alle voci provenienti dai quotidiani cartacei, il Milan non ha ancora abbandonato la pista Zirkzee: i rossoneri sono ancora in pole.

Secondo Calciomercato.com, che cita fonti vicine al club rossonero,  il Milan non ha ancora abbandonato la corsa per Zirkzee. Sono ancora intatte le difficoltà emerse con l’agente Kia Joorabchian che continua a chiedere ben 15 milioni di commissioni.

Il Milan ha già risposto che non intende arrivare alla doppia cifra mentre al Bologna saranno versati 40 milioni di euro relativi alla clausola rescissoria che lega il giocatore al club rossoblù. A creare ulteriori grattacapi alla dirigenza rossonera è la concorrenza dello United, che però non ha ancora trovato alcuna intesa con il giocatore.

I rossoneri restano quindi in pole position per accaparrarsi l’olandese e tuttavia senza l’ultimo fondamentale passaggio sul fronte commissioni questo vantaggio potrebbe rivelarsi vano.

Secondo quanto emerge da fonti vicine al giocatore, Zirkzee avrebbe chiesto ai propri agenti di non chiudere con nessuna squadra fino al termine degli Europei. Una scelta quella dell’attaccante del Bologna che obbliga il Milan a tutelarsi valutando anche alcune alternative per non rischiare di restare a luglio con un pugno di mosche.

Il Milan punta al talento georgiano

Un’alternativa è, secondo La Repubblica, l’attaccante della Georgia Mikautadze, autore di tre gol e un assist nella fase a gironi di Euro 2024. Prestazioni superlative per l’attaccante georgiano che ha trascinato la propria nazionale alla prima storica qualificazione alla fase eliminatoria degli Europei.

Secondo quanto affermato da Fabrizio Romano, al momento sarebbe il Monaco il club pole per l’acquisto del georgiano. Il 23enne ha infatti già raggiunto un’intesa verbale con il club monegasco, mentre è arrivata da poche ore la prima offerta presentata dai francesi al Metz.

Secondo quanto appreso da Footmercato, per Moncada  Mikautadze non è una sorpresa. I rossoneri infatti erano già stati su di lui, tanto che Maldini, era lui il dt all’epoca, fece pervenire al Metz un’offerta da 10 milioni di euro poi rifiutata.

Il Chelsea fissa il prezzo per Lukaku

Sul fronte Lukaku sembra essersi già esaurito l’ottimismo delle scorse ore. Il Chelsea avrebbe infatti fissato a 40 milioni il prezzo del cartellino del centravanti belga, cifra che il Milan non intende spendere.

Secondo la stampa inglese ora in netta pole per l’acquisto di Lukaku ci sarebbe il Napoli di Antonio Conte che in estate incasserà circa un centinaio di milioni dalla cessione di Osimhen. Il Milan dunque si dilegua dalla corsa avendo compreso l’impossibilità di strappare un accordo con il Chelsea per il prestito.

Nella scorsa stagione Lukaku ha giocato 47 presenze con la Roma in tutte le competizioni segnando 21 reti.

Tags AC Milan
Seguici