Il Milan ha pareggiato l’offerta della Juve per Rabiot (con un vantaggio)

By Mario Labate -

Il Milan è seriamente intenzionato a ingaggiare Adrien Rabiot a parametro zero, si legge in un articolo di Tuttosport. I rossoneri hanno eguagliato l’offerta della Juventus.

L’edizione di questa mattina di Tuttosport riporta che la Juventus e in particolare il ds Cristiano Giuntoli stanno cercando da diverse settimane di convincere Rabiot a restare, ma senza successo.

Mentre i bianconeri sembrano pronti ad alzare bandiera bianca e ad accettare di perderlo, il Milan è alla finestra e ha allineato la propria offerta ma con una piccola differenza: un triennio garantito.

La proposta inviata dalla Juve alla madre-agente di Rabiot è di 7,5 milioni di euro per due anni, più opzione per il terzo. Geoffrey Moncada ha offerto lo stesso stipendio ma con tre anni garantiti. Qualora Rabiot dovesse andare al Milan diventerebbe così il più pagato dell’intera rosa.

Rabiot e il suo entourage temporeggiano anche per via dell’Europeo che il francese intende vincere. Come Maignan e Theo Hernandez, il bianconero è stato anche titolare in tutte e tre le partite del girone.

Tuttavia le voci arrivano anche in Germania. Ieri infatti Didier Deschamps ha aperto il ritiro francese alle famiglie e così Adrien ha incontrato la madre Veronique che gli ha fornito gli ultimi aggiornamenti.

Kane al Como per prendere Saelemaekers

Le operazioni che riguardano Juventus e Milan potrebbero però non fermarsi al solo nome di Rabiot. Secondo quanto riportato da il Corriere della Sera, Saelemaekers è tornato al Milan dopo il prestito al Bologna, ma è ora finito nel mirino del suo ex tecnico Thiago Motta alla Juventus.

Secondo il quotidiano romano il ds Giuntoli avrebbe offerto al Milan uno scambio con l’attaccante Moise Kean. I rossoneri hanno rifiutato rilanciando con una richiesta di almeno 15 milioni di euro. Un’ipotesi che i bianconeri non hanno scartato a priori, ma prima occorrerà incassare attraverso la cessione proprio di Kean al Como.

Tags AC Milan
Seguici