Fonseca a colloquio con la dirigenza: tre nodi tattici e il mercato

By Marco Rizzo -

Il Milan ha annunciato ufficialmente l’assunzione di Paulo Fonseca come nuovo allenatore all’inizio del mese. Il tecnico cercherà di instillare alcuni principi chiave nella rosa.

Le chiavi tattiche di Fonseca

Paulo Fonseca è già al lavoro con la dirigenza per spiegare quali sono i nodi da scogliere dal punto di vista tattico e del mercato. Verranno privilegiati tre aspetti: innanzitutto il portoghese punterà molto sul possesso palla che non deve essere sterile, ma deve servire a controllare il gioco e a segnare gol.

Il secondo aspetto riguarda la fase difensiva, nella quale i rossoneri dovranno avere un atteggiamento più attento rispetto alla scorsa stagione quando subirono 69 gol in totale. Servirà maggiore equilibrio anche per evitare di lasciare troppo spazio agli avversari in contropiede.

L’ultimo aspetto su cui Fonseca lavorerà molto sono i terzini: il portoghese vuole infatti due difensori che spingano sulle fasce e dovranno essere molto propositivi in avanti. Ecco forse perché ci sono contatti in corso per profili come Emerson Royal. LEGGI QUI: Le trattative in corso del Milan

Alcuni nodi da scegliere

Ci sono anche alcuni nomi attualmente in rosa che hanno qualche punto interrogativo. Tommaso Pobega, ad esempio, piace a Torino e Fiorentina, ma potrebbe tornare utile per i convocati della UEFA visto che è cresciuto nel settore giovanile milanista.

Yacine Adli verrà valutato da Paulo Fonseca in precampionato per vedere se potrà essere un inserimento utile per la sua impostazione tattica. Ma la sua permanenza non è una garanzia, mentre resta da vedere quale sarà il futuro di Alessandro Florenzi.

Il difensore ha già lavorato con il tecnico portoghese durante la sua permanenza alla Roma, ma tra i due non c’è mai stato un gran feeling, tanto che il terzino ha chiesto due volte di essere ceduto in prestito. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Inserimenti nell’Under 23

Il Milan non sta lavorando solo sugli acquisti per la prima squadra quest’estate, ma anche su chi può contribuire a rendere competitiva la nuova squadra U23, e il primo inserimento è vicino.

Uno dei primi rinforzi per la nuova squadra B sarà Mbarick Fall, attaccante 27enne. Tra le parti l’accordo è praticamente raggiunto e la trattativa verrà perfezionata nei prossimi giorni.

Nato in Senegal, Fall possiede la cittadinanza italiana. Nella seconda parte della scorsa stagione è stato al Giana Erminio, mentre in precedenza ha giocato nel Brindisi, nel Sangiuliano City – con cui ha conquistato la promozione dalla Serie D alla C – nel Nibionno Oggiono, nel Crema e nel Fanfulla.

Approda nel settore giovanile della Pro Sesto, società per la quale gioca quattro stagioni e con la quale ha esordito in prima squadra.

La scorsa stagione ha segnato due gol e aggiunto sei assist in tutte le competizioni, e sarebbe un acquisto che suggerisce che il Milan è alla ricerca di alcuni giocatori giovani per dare una mano a quello che sarà un nucleo fondamentale del club.

Tags AC Milan
Seguici