Fonseca e Cardinale a colloquio: le operazioni del Milan sul mercato

By Marco Rizzo -

Il Milan ha scelto Paulo Fonseca come uomo da guidare nell’era post-Stefano Pioli e pensa di dargli un aiuto in fase di mercato.

L’annuncio di Fonseca

La Gazzetta dello Sport riferisce questa mattina che sta per iniziare un nuovo viaggio per Fonseca dopo aver chiuso il capitolo con il Lille. L’allenatore si è isolato in questi giorni e non ha dato notizie di sé, con la giusta prudenza.

Sa anche quello che sanno tutti: presto sarà lui il nuovo allenatore del Milan. Secondo i piani di Milan e Fonseca l’annuncio non avverrà domani e nemmeno martedì, ma arriverà mercoledì o giovedì. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Due nuovi attaccanti

La dirigenza del Milan sta lavorando per dargli un attaccante di punta. Giorgio Furlani, Geoffrey Moncada e Zlatan Ibrahimovic continuano a provare a ingaggiare Joshua Zirkzee nelle giuste condizioni e ad affiancargli un altro centravanti.

Un nome come Armando Broja del Chelsea potrebbe diventare un’opzione, senza dimenticare che il club può trattenere Luka Jovic semplicemente esercitando un’opzione. Il Milan di Stefano Pioli, del resto, ha sempre avuto soluzioni dentro l’area. Lo scudetto è arrivato con Olivier Giroud, Zlatan Ibrahimovic e Ante Rebic, due numeri 9 diversi e un centravanti atipico ma funzionale. Quanto costerebbe questa ristrutturazione totale dell’attacco? Più o meno 65-70 milioni di euro.

Operazione Zirkzee

Zirkzee costa 40 milioni più provvigioni all’agente. Il Milan lavora ogni giorno all’Operazione Z e c’è ottimismo di fondo. Joshua dice da mesi che preferisce un altro club in Italia, e ha una clausola da 40 milioni di euro che il Milan “è più che pronto a pagare” dal 1° luglio.

Armando Broja è un attaccante diverso. Furlani e Moncada lo hanno chiesto chiaramente nei giorni scorsi e sono interessati, anche se qualche dubbio però c’è su un incontro personale con i suoi agenti, che non sembra esserci stato. LEGGI QUI: Broja si avvicina al Milan

Il Milan ha già provato a ingaggiarlo la scorsa stagione e persiste, credendo che la richiesta del Chelsea potrebbe ora essere di 20 milioni di euro invece dei precedenti 40, dopo un paio di stagioni difficili. L’Albania lo ha convocato per gli Europei e lui è nel girone dell’Italia.

Cardinale pone i limiti

Fonseca ha indicato quali sono i reparti da rinforzare, tra cui appunto l’attacco, la fascia destra di difesa e il centrocampo. Difficilmente Cardinale vorrà investire molto in ogni reparto, con operazioni che potrebbero superare i 100 milioni di euro. Più probabile che aprirà il portafogli solo per un grande attaccante (Zirkzee), delegando Furlani e Moncada di chiudere gli altri colpi con pagamenti dilazionati o operazioni low cost. Per questo motivo Fonseca dovrà fare delle scelte, limitando le pretese negli altri reparti. Il tempo per pianificare c’è stato, anche se i rossoneri sembrano ancora un passo indietro rispetto alle altre che hanno già presentato il proprio allenatore e organizzato il mercato estivo.

Tags AC Milan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici