Conte-Milan, c’è davvero una trattativa segreta per l’estate?

By Mario Labate -

Sport Mediaset non sembra aver perso le speranze per un ritorno di Antonio Conte in Serie A. Secondo l’emittente il tecnico vorrebbe allenare il Milan. 

Facendo il punto nella corsa a nuovo allenatore del Milan, Sport Mediaset ha ribadito come Sergio Conceicao non si senta legato al contratto che lo lega al Porto. L’altro portoghese, Paulo Fonseca, è invece in trattativa con il Marsiglia, ma attende di vedere se l’interesse dei rossoneri diventerà concreto nelle prossime ore.

Un momento di stasi che l’emittente di Fininvest prova a smuovere rilanciando la candidatura di Antonio Conte come prossimo allenatore del Milan. I colleghi del biscione hanno infatti ribadito come parte della tifoseria, nonché lo stesso Conte, desiderino convolare a nozze in esatte. Tuttavia sul fronte dirigenza restano da superare ostacoli non secondari a partire dal lauto ingaggio chiesto dall’allenatore salentino.

Gli ostacoli e le voci di una “trattativa nascosta”

Conte infatti difficilmente accetterebbe un incarico sotto i 7 milioni di euro a stagione e dal Chelsea sembrano orientati a dargliene anche di più pur di riaverlo a Stamford Bridge.

Nonostante questo Conte sembra aver lasciato la propria porta aperta al Milan mettendosi a disposizione di trattare. Il Milan ha già sentito diversi candidati e nelle prossime settimane potrebbe decidere di ascoltare anche lui.

Secondo Sport Mediaset, l’ex Inter e Juve avrebbe già manifestato ad amici e colleghi il proprio desiderio di vincere lo Scudetto con le tre Big della Serie A. Inoltre il salentino è un grande estimatore di Leao e Theo, due capisaldi su cui si poggerà il Milan della prossima stagione.

Al momento nessun contatto

La realtà però al momento sembra essere un’altra: Conte è un nome che piace trasversalmente a tutti, dirigenza compresa. Tuttavia il suo stile di gioco e le problematiche legate al suo ingaggio, non sembrano poter creare le condizioni favorevoli ad un suo insediamento in rossonero. Quella di Furlani non è una bocciatura al tecnico, che considera validissimo, ma un’analisi a ciò che sarebbe bene per il Milan.

L’altro nome che sembra al momento accontentare tutti, ma proprio tutti, è quello di Thiago Motta. L’oriundo avrebbe anche l’ingaggio giusto, ma la concorrenza della Juventus rappresenta al momento l’unico grande freno allo dispiegarsi di una trattativa.

Tuttavia le difficoltà che potrebbero sorgere in casa bianconera relative all’esonero di Allegri, niente accordo sul buonuscita, potrebbero giocare in favore del Milan. Inoltre i rossoneri hanno dalla loro parte ha anche lo zoccolo duro dei tifosi juventini che su un possibile arrivo di Thiago Motta si sono espressi aspramente.

Tags AC Milan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici