Reijnders: “Milan, sarò il tuo creatore di occasioni. Benvenuto strepitoso”

By Mario Labate -

Intervenuto in conferenza stampa da Milanello Tijjani Reijnders ha parlato dei suoi primi giorni da giocatore del Milan

Intervenuto in conferenza stampa da Milanello Tijjani Reijnders ha parlato dei suoi primi giorni da giocatore del Milan: “Ho avuto un benvenuto strepitoso, sono contento. I primi giorni sono stati ottimi, ho parlato con Pioli e con i giocatori. Sono felice“.

La tradizione olandese del Milan

“Quando ero giovane, ho visto questi giocatori e sono stati fantastici e hanno fatto qualcosa di incredibile per il club. Non posso paragonarmi a loro, ma spero di fare belle cose per il club”.

Le sue caratteristiche

“Sono un centrocampista moderno, sono un tuttofare, un jolly. Posso giocare anche difensivamente, però sono più adatto ad attaccare che a difendere”

Il rifiuto al Barcellona

“Inizialmente ho parlato con Moncada e con Pioli, mi hanno spiegato cosa si aspettavano da me e mi hanno reso la scelta più facile. Sono orgoglioso di giocare per questo club“.

Il calcio italiano

“La posizione nel gioco è più libera, posso focalizzarmi sulla parte tattica e rendermi più completo in Italia. Pioli vuole giocare con due centrocampisti che possano creare occasioni”.

Il paragone con Koopmeiners

“Non penso che abbiamo uno stile di gioco simile, ci sono delle differenze. Lui ha un tiro molto forte, io sono uno più creativo. Creo più occasioni e dribblo. Oggi non giocherò. Nella nazionale olandese ho parlato con Koopmeiners, mi ha parlato di quanto sarebbe stato bello giocare in Italia. Questa chance mi avrebbe dato l’opportunità di crescere in un club grandioso“

Crescita rispetto alla passata stagione

“Mi sentivo abbastanza bene, completo come centrocampista, sono migliorato in termini di fiducia. Lo devo ai compagni che avevo all’AZ e ho potuto accelerare la mia crescita“.

Le sue qualità

“Creare occasioni, mi piace anche dribblare. Quello che farò qui sarà migliore di quello che ho fatto in passato. I nuovi compagni? Ho visto delle partite del Milan nella scorsa stagione. Leao ed Hernandez sono giocatori con i quali non vedo l’ora di giocare“.

Seguici