Weah: “Ero juventino anche quando giocavo nel Milan, felice per mio figlio”

By Marco Rizzo -

Le recenti dichiarazioni di George Weah hanno provato diverse reazioni tra i tifosi del Milan. Il liberiano è stato intervistato su Sportweek per parlare dell’approdo del figlio alla Juventus

Le recenti dichiarazioni di George Weah hanno provato diverse reazioni tra i tifosi del Milan. Il liberiano è stato intervistato su Sportweek per parlare dell’approdo del figlio alla Juventus:

“Tifo Juve, non l’ho mai nascosto, neppure quando giocavo nel Milan, che pure consideravo un’altra famiglia. La mia seconda famiglia calcistica dopo il Monaco. Ma mi sono innamorato della Juve di Platini e non posso farci niente. Speravo tanto in Timotyhi alla Juve. Sapevo che stava parlando con alcuni club europei e il fatto che abbia trovato l’accordo con la Juve mi ha reso veramente felice. Anche perchè il nostro legame con l’Italia è profondo, io e il mio figlio maggiore George parliamo spesso fra di noi in italiano. Timo è nato a New York, ma ha respirato questa aria”.

Seguici