Carriera, numeri e caratteristiche: il focus su Christian Pulisic

By Dario Bombelli -

Carriera, numeri e caratteristiche: conosciamo meglio il centrocampista statunitense Christian Pulisic

Christian Pulisic è atterrato nel pianeta rossonero. Da Londra – sponda Chelsea – a Milano, il talentuoso attaccante a stelle e strisce è pronto a iniziare la sua avventura agli ordini di Mister Pioli. Il dribbling, nello stretto e in velocità, e la duttilità sono due delle caratteristiche principali del suo biglietto da visita. Christian è in grado di ricoprire diversi ruoli offensivi: nasce come ala su entrambe le corsie, ma nel corso della carriera è stato impiegato anche da trequartista e da seconda punta. Alto 1.78m, Pulisic è un giocatore dalle ottime capacità tecniche, abile nella conclusione con entrambi i piedi. Rapidità e dribbling lo rendono un eccellente uomo-assist, ma il gol è nelle sue corde. Il classe ’98 aggiunge fantasia e imprevedibilità al pacchetto di soluzioni d’assalto a disposizione del gruppo rossonero.

Nato il 18 settembre 1998 a Hershey – città americana di meno di 15mila abitanti localizzata nella contea di Dauphin nello stato della Pennsylvania – Christian conserva inoltre origini croate. Dopo aver mosso i primi passi da calciatore in Inghilterra, con la maglia del Brackley Town, ecco il rientro in Pennsylvania e il percorso nel PA Classics, società calcistica locale. Nel gennaio 2015 la svolta con il passaggio nell’Under 17 del Borussia Dortmund, con cui arriva a esordire in Prima Squadra. L’approdo nel calcio professionistico è targato inizio 2016: il 30 gennaio debutta nel 2-0 giallonero sull’Ingolstadt in Bundesliga, in seguito conquista la titolarità e realizza il primo timbro, in data 17 aprile nel 3-0 ai danni dell’Amburgo.

Dopo 127 presenze totali in giallonero – 19 le reti e 26 gli assist – è ancora il mese di gennaio a caratterizzarne la carriera: nel 2019 arriva il trasferimento al Chelsea. L’approccio al mondo Blues, però, è rimandato all’estate successiva, dopo sei mesi di prestito al Borussia. Il 26 ottobre si sblocca e realizza una tripletta perfetta – con gol di testa, sinistro e destro – in Premier League, sul campo del Burnley. Con i londinesi sale sul tetto d’Europa nel 2021, rendendosi protagonista di un gol e un assist tra andata e ritorno nella Semifinale con il Real Madrid, subentrando poi nella Finale – vinta 1-0 – contro il Manchester City. Attualmente è l’americano più prolifico nella storia della Champions League a quota 7 centri. La parentesi Blues si è chiusa con 145 apparizioni, avvalorate da 26 marcature e 21 passaggi decisivi.

Nel suo palmarès non mancano trofei prestigiosi: dalla Coppa di Germania (16/17) con il Dortmund al Mondiale per Club con il Chelsea, in mezzo una Champions League e una Supercoppa Europea con lo stesso Club inglese. Esaltante anche il suo score con la nazionale maggiore americana, di cui è l’uomo simbolo. Pulisic è un riferimento della “Golden Generation” statunitense: con la sua selezione ha esordito nel marzo 2016, e fin qui sono 25 le realizzazioni e 16 i passaggi vincenti in 60 presenze. Benvenuto Christian!

Fonte: acmilan.com

Seguici