Pres. Brasile: “Perché Ancelotti non se n’è stato in Italia? Risolva i problemi lì”

By Marco Rizzo -

Le dichiarazioni di Lula, presidente del Brasile, hanno fatto il giro del mondo. Il politico ha espresso delle critiche alla nomina di Carlo Ancelotti a CT della Nazionale brasiliana

Le dichiarazioni di Lula, presidente del Brasile, hanno fatto il giro del mondo. Il politico ha espresso delle critiche alla nomina di Carlo Ancelotti a CT della Nazionale brasiliana. L’allenatore, infatti, a partire dal 2024 guiderà i verdeoro dopo l’ultimo anno di contratto con il Real Madrid. Non parte però bene l’avventura dell’ex tecnico del Milan, dopo le critiche del presidente Lula.

L’attacco all’ex rossonero

In Brasile la nomina di Carletto è stata presa bene da gran parte della stampa e dai tifosi. L’italiano è l’uomo giusto da cui ripartire per migliorare i deludenti risultati degli ultimi anni. Non è dello stesso avviso il numero uno della politica brasiliana. Ecco le dichiarazioni di Lula ai microfoni del canale televisivo SBT:

“Ancelotti mi piace ma non è mai stato allenatore dell’Italia. Perché non risolve i problemi dell’Italia, che non ha partecipato all’ultimo Mondiale? È molto facile guidare una squadra in Europa con undici giocatori forti. Quello che è difficile è venire qui e guidare il Corinthians. Vorrei vederlo all’opera in questa situazione”.

LEGGI QUI: Milan, colpaccio in attacco: i dettagli

Seguici