Nations League: Italia terza, battuta l’Olanda per tre a due

By Marco Rizzo -

L’Italia chiude la Nations League con un terzo posto, risultato sotto le aspettative della vigilia. Gli Azzurri non riscattano le recenti delusioni per la mancata qualificazione al Mondiale in Qatar, ma chiudono la competizione con una vittoria sull’Olanda

L’Italia chiude la Nations League con un terzo posto, risultato sotto le aspettative della vigilia. Gli Azzurri non riscattano le recenti delusioni per la mancata qualificazione al Mondiale in Qatar, ma chiudono la competizione con una vittoria sull’Olanda.

Avvio sprint

La super partenza dell’Italia impressiona, viste le premesse delle scorse uscite. Gli Azzurri dominano sul piano del gioco contro un’Olanda che non sembra proprio in palla. Tra i migliori sicuramente Dimarco, autore di un gol e di un assist, che potrebbe diventare un punto fermo di Mancini. Stesso discorso per Frattesi, in procinto di traferirsi all’Inter, anch’esso a segno oggi.

Calo nella ripresa

Ripresa da rivedere, con Bergwijn con indovina il tiro incrociato e accorcia le distanze. La squadra di Mancini dimostra di avere dei punti deboli ancora in attacco, Retegui impalpabile e ingabbiato dalla difesa orange. Manca anche la concentrazione nel gestire il risultato. Chiesa si inventa un gol dei suoi che non vedevano da tempo, forse addirittura dall’Europeo vinto a Wembley.

LEGGI QUI: Deciso il futuro di De Ketelaere: le due opzioni

Eppure il tre a uno non basta perché ancora una volta l’Italia si complica la vita e abbassa la guardia, regalando il secondo gol a Wijnaldum. La vittoria però può essere un punto di partenza, puntando sulle individualità di Frattesi, Chiesa e Dimarco.

 

 

Seguici