La Serie A 2022/23 del Milan: ecco alcune curiosità

By Dario Bombelli -

La Serie A 2022/23 del Milan è stata vissuta dai rossoneri tra alti e bassi. Vediamo i numeri del campionato del Diavolo

Dal 13 agosto al 4 giugno, la Serie A 2022/23 è stata una delle più lunghe e impegnative di sempre. Quasi 10 mesi di partite che hanno confermato il Milan tra le prime quattro della classifica, per il terzo anno consecutivo. Un campionato, quello andato in archivio, che ha prodotto diverse curiosità e statistiche interessanti in chiave rossonera. Eccone alcune:

CASA DOLCE CASA
In copertina, nel nostro campionato, c’è sicuramente il pubblico. Con oltre 71mila spettatori di media a partita (e mai sotto quota 68mila), i tifosi ci hanno sostenuto con affetto e passione lungo tutta la stagione. Non è un caso, quindi, che la squadra chiuso l’annata con un eccellente ruolino casalingo: 43 punti (solo il Napoli ha fatto meglio) con appena due sconfitte, il minimo dal 2011/12. Inoltre, le 41 reti realizzate a San Siro sono il miglior dato dell’intera Serie A relativamente alle partite casalinghe.

CHI PARTE BENE…
Nessuna squadra della Serie A 2022/23 ha perso meno punti, una volta passata in vantaggio, del Milan: nelle 22 partite in cui i rossoneri si sono portati avanti nel punteggio sono arrivate 20 vittorie e due pareggi. La predisposizione all’ottimo avvio di partita della squadra di Pioli la si può rintracciare anche nel numero di gol segnati nei primi 30 minuti di partita, ben 21. Anche qui nessuno, in questo campionato, ha fatto meglio del Milan da questo punto di vista.

COOPERATIVA DEL GOL
Ben 16 giocatori rossoneri hanno trovato la via della rete nella Serie A 2022/23, con due – Rafael Leão con 15 gol, Olivier Giroud con 13 – in doppia cifra di marcature. Tre giocatori (Ballo-Touré, Origi, Pobega) hanno trovato i primi gol in campionato con la maglia del Milan, e sempre in tre hanno raggiunto il loro miglior dato realizzativo in rossonero: oltre ai sopracitati Leão e Giroud, infatti, vi sono anche i 6 gol di Brahim Díaz. Ben tre reti rossonere, infine, si sono aggiudicate il riconoscimento della Serie A per il miglior gol del mese: Leão contro l’Inter a settembre, Díaz alla Juventus a ottobre e Saelemaekers a Napoli ad aprile.

RAFA DA APPLAUSI
Per la terza stagione consecutiva, Rafael Leão ha migliorato il suo fatturato di gol segnati raggiungendo 15 reti nella Serie A 2022/23, marcature che ci hanno fatto guadagnare 12 punti. Un’annata importante per il portoghese, che ha aggiunto anche 8 assist partecipando così a 23 gol rossoneri in campionato. Rafa è stato il nostro giocatore più presente (35 partite giocate) e con il maggior numero di tiri (92), oltre a risultare il primo in tutto il campionato per dribbling completati (ben 79). In due mesi – ottobre e aprile – il numero 17 rossonero è stato anche il vincitore dell’MVP del mese istituito dalla Lega Serie A.

OLI TRASCINATORE
A migliorarsi rispetto alla Serie A 2021/22 è stato anche Olivier Giroud, che con i 13 gol segnati ha registrato la miglior stagione in campionato dal 2015/16, quando arrivò a quota 16 con l’Arsenal. I 5 gol segnati di testa – tutti nel 2023 – lo rendono il miglior marcatore (insieme a Victor Osimhen) da questo punto di vista in questo anno solare, mentre le 8 reti di sinistro hanno contribuito a rendere il Milan la squadra con più gol mancini nella Serie A 2022/23 (32, il 50% delle reti rossonere). Le reti del nostro numero 9 hanno portato 11 punti alla causa rossonera, rendendo il suo apporto ancora più prezioso.

CURIOSITÀ INDIVIDUALI
Abbiamo visto prima come il Milan abbia segnato più di tutti nei primi 30′ di gioco, ma sono rossonere anche due delle 10 reti più tardive della stagione: Leão a Empoli e Saelemaekers a Roma. Sandro Tonali è stato uno dei migliori giocatori del campionato per occasioni create (ben 62), mentre Fikayo Tomori si è segnalato per l’elevato numero di passaggi riusciti (ben 1685 dei 1896 tentati), confermandosi come perno della manovra rossonera. Da sottolineare anche le tante progressioni palla al piede di Pierre Kalulu, ben 505: è il 7° dato migliore del campionato. Mike Maignan ha chiudo la sua stagione con 8 clean sheet in 22 presenze, un 36% che lo posiziona al quarto posto tra i portieri con almeno 20 partite giocate.

Fonte: acmilan.com

Seguici