Quando si parla di Ciprian Tatarusanu, il riferimento quasi obbligato è al rigore parato a Lautaro Martinez nel Derby milanese di andata della scorsa stagione…

Quando si parla di Ciprian Tatarusanu, il riferimento quasi obbligato è al rigore parato a Lautaro Martinez nel Derby milanese di andata della scorsa stagione. In realtà, non c’è solo quello. C’è molto altro. Ad esempio i rigori parati contro il Torino, che erano valsi nell’inverno del 2021 al Milan il passaggio ai Quarti di Finale di Coppa Italia.

Ma anche le parate contro lo Sparta Praga, in parte all’andata a San Siro nella gara vinta 3-0 dal Milan ma soprattutto nel successo per 1-0 nella sfida di ritorno in Repubblica Ceca, che consentirono ai rossoneri di piazzarsi al primo posto nel girone di Europa League. Aveva subito insieme ai suoi compagni qualche gol di troppo in Milan-Roma 3-3 nel 2020 e in Fiorentina-Milan 4-3 nel 2021, ma tutto il resto parla per lui.

Tatarusanu, che gode di stima rispetto in tutta Milanello, in Europa si trova a suo agio, come confermano le parate nel finale di gara al Metropolitano di Madrid, quando il Milan riuscì a battere in trasferta l’Atlético Madrid. Con l’ex nazionale rumeno in porta, il Milan ha fatto filotto di vittorie nel girone di andata della scorsa stagione contro Verona, Bologna, Torino e Roma, quando Mike Maignan stava affrontando la riabilitazione dopo l’operazione al polso.

Senza dimenticare Antonio Mirante, scrupoloso e professionale, sobrio lavoratore in silenzio e in punta di piedi. Con Flavio Roma, Gigi Ragno ed Emiliano Betti c’è un’ottima squadra. Pronta a rispondere presente, anche e soprattutto dopo il problema al polpaccio di Mike.

Seguici