Il Milan raccoglie 60mila euro per l’Ucraina, l’iniziativa di beneficenza

By Marco Rizzo -

Il Milan ha raccolto 60mila euro per l’Ucraina. L’iniziativa di beneficenza è stata promossa anche da Andriy Shevchenko per il proprio paese

MILAN PER L’UCRAINA – Questa sera a San Siro è andata in scena un’emozionante gara di solidarietà che ha visto protagonista l’intera famiglia rossonera, capace di segnare un risultato importante ben oltre quello sportivo: grazie alle iniziative messe in campo nei giorni scorsi dal Club, culminate questa sera allo stadio con il coinvolgimento di circa 50 mila spettatori, sono ben oltre 60 mila euro i fondi raccolti a supporto dell’emergenza umanitaria in Ucraina.

In particolare, con l’obiettivo di catalizzare i contributi da parte di tutti gli appassionati e tifosi rossoneri, il Club aveva istituito un canale sicuro di raccolta fondi in favore della Croce Rossa italiana impegnata assieme alla Croce Rossa Ucraina e alle altre Società Nazionali della Croce Rossa nel rispondere ai bisogni umanitari di chi si trova nei luoghi del conflitto e di chi cerca asilo oltre il confine.

Una gara di solidarietà che andrà avanti grazie ad una vera e propria alleanza tra tutti gli stakeholder, interni ed esterni al Club, che vede il coinvolgimento dei dipendenti e i tesserati del Club – che potranno inoltre effettuare la raccolta di beni di prima necessità in alcune giornate dedicate nelle sedi di Casa Milan e dei Centri Sportivi Milanello e Vismara – e dei partner, tra i quali Banco BPM, La Molisana, Lete e Segafredo.

Con il sostegno di Andriy Shevchenko, inoltre, il Club ha concepito una nuova speciale maglia “replica”, Special Edition – Manchester 2003 for Ukraine, personalizzata Shevchenko 7 e ispirata a quella indossata dal Pallone d’oro 2004 durante la finale di Champions League 2002/03 di Manchester. In soli 2 giorni sono in quasi 7 mila le maglie vendute e ancora disponibili in pre-order online sullo store ufficiale al prezzo di 50 euro, a cui poter aggiungere una donazione ulteriore di 15, 30 o 50 euro. Attraverso Fondazione Milan, i proventi della vendita di questa speciale maglia saranno devoluti alla Croce Rossa Italiana per il progetto Ucraina.

 

Allo stesso scopo saranno destinati anche i ricavi delle aste di beneficienza online con le maglie warm-up Puma indossate dalla Prima squadra maschile in occasione dell’ultimo Derby di Coppa Italia, riportanti la bandiera dell’Ucraina, la scritta “Peace” e l’autografo del calciatore che le ha vestite, così come anche i ricavi della vendita all’asta delle maglie da gara con la scritta “AC Milan for Peace” che la Prima squadra femminile ha indossato quest’oggi durante la semifinale d’andata di Coppa Italia contro la Juventus. Per l’occasione, il Centro Sportivo Vismara è stato cornice del sostegno del Club alle iniziative in favore della popolazione ucraina, con bandierine con i colori ucraini con la scritta “Peace” sventolate dal pubblico presente.

Nell’ambito della serie di iniziative, anche AC Milan Academy scenderà in campo assieme a Fondazione Milan per il progetto “Special Camp emergenza Ucraina” in favore dei bambini in arrivo dai territori del conflitto, che questa estate saranno ospitati in alcune località italiane di Milan Junior Camp per vivere un’esperienza speciale, all’insegna del gioco e del divertimento. Le iniziative di raccolta fondi supporteranno lo sforzo di Fondazione Milan nell’accogliere più bambini possibile.

Seguici