Rebic diventa un caso: il croato non incide più come i due scorsi anni

By Luca Maninetti -

È crisi senza fine per Ante Rebic: il croato non riesce più ad incidere come le ultime due stagioni passate, sta diventando sempre più un caso

La rete di Salerno aveva illuso gran parte della tifoseria rossonera, invece, per Ante Rebic è stato solamente un lampo nel buio di questa stagione 2021/22. Il croato ha messo a segno solamente 2 reti in questa annata (Juventus e Salernitana), nei restanti match la maggior parte delle volte ha terminato con prestazioni opache e poco lucide, insomma tutto il contrario di quello che abbiamo potuto osservare nei due anni passati.

Rebic per come lo conosciamo

L’ex Eintracht Francoforte è sempre esploso nella seconda parte del campionato. Nel 2019/20 a gennaio contro l’Udinese ha realizzato una doppietta per poi chiudere l’annata con 11 reti e 3 assist vincenti (da settembre a dicembre regnava la paura di aver prelevato un nuovo André Silva). Nel 2020/21 più o meno lo stesso discorso: un sigillo contro la Lazio con sei assist e nel girone di ritorno chiude con 10 gol e un assist.

Una stagione no

E ora? Rebic è stato condizionato da un paio di infortuni che lo hanno costretto a saltare una buona parte delle gare di questo campionato 2021/22: Fiorentina, Sassuolo, Genoa, Salernitana (a San Siro), Empoli, Napoli e Udinese. Al suo rientro ha totalizzato 128 minuti in ben 7 sfide (28 con il Venezia, 6 con lo Spezia, 33 con la Sampdoria, 14 con la Juventus, 25 con l’Udinese e 22 con il Napoli) praticamente pochissimo, oltretutto senza mai incidere.

La concorrenza folta e il poco tempo per poter brillare

In generale in questo campionato è stato titolare in sei occasioni, mentre è subentrato 10 volte dalla panchina per un complessivo di 656 minuti disputati. La concorrenza in avanti è folta: da un Leao insostituibile ad un Giroud goleador e ora anche il ritorno di Ibrahimovic complica la situazione. Insomma il croato dovrà tornare a brillare sulla corsia nei momenti in cui Leao finirà a gara in corso la benzina. Pochi minuti avrà a disposizione ma per il proprio futuro al momento gli devono bastare.

Seguici